Risultati utili a tutte le organizzazioni pubbliche e private su obiettivi precisi e in tempi certi: questo è l’impegno condiviso da dozzine di soci di AIIC nei gruppi di lavoro a sostegno dell’adozione nelle Infrastrutture Critiche del Framework Nazionale di Cyber Security.

L’8 giugno 2016, durante il Security Summit di Roma, AIIC ha avviato tre gruppi di lavoro su altrettante esigenze prioritarie per sostenere la conoscenza e l’adozione del nuovo Framework Nazionale di Cyber Security e aumentare così la tutela e la qualità dei servizi essenziali per il sistema paese.

– Il gruppo Cyber Security Framework for Supply Chain intende individuare i profili di Cyber Security da richiedere ai fornitori in relazione al servizio erogato;
– Il gruppo Cyber Insurance studia le potenzialità delle coperture assicurative e la loro articolazione in funzione della valutazione degli impatti del rischio cyber a livello aziendale;
– Il gruppo Sensibilizzazione e formazione in materia di Cyber Security si occupa della diffusione della cultura della sicurezza cyber nelle organizzazioni pubbliche e private tenendo conto della specificità dei settori di riferimento.

Gli esperti dell’Associazione Italiana Infrastrutture Critiche saranno affiancati da l’Università la Sapienza e dal CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale Informatica.

Partecipano all’associazione e ai gruppi di lavoro, assieme a consulenti e a rappresentanti di aziende, docenti e ricercatori di diverse università. E’ un esempio importante della collaborazione, interdisciplinare tra privato, pubblico e ricerca scientifica, che è vista anche in sede europea come il motore dello sviluppo sostenibile.

Con queste premesse, interessi e disponibilità dei soci potrebbero tradursi in analoghi gruppi di lavoro su altri aspetti delle criticità che caratterizzano e collegano le più importanti infrastrutture nelle società contemporanee.

PDF presentazione gruppi lavoro AIIC Cyber Security